Categorie
Sin categoría

Donne liberate dopo la riduzione delle condanne per omicidio in un caso di furto di droga in Minnesota

Due donne che erano state dichiarate colpevoli per l’omicidio di un uomo in Minnesota durante un tentativo di furto di droga sono state liberate la settimana scorsa dopo che le loro condanne sono state ridotte in base a una nuova legge statale che ridefinisce la complicità in un omicidio. Megan Cater e Briana Martinson sono state accusate dell’omicidio di Corey Elder, 19 anni, a Bloomington nel 2017, riporta Fox Minneapolis. L’omicidio è stato motivato da un tentativo di furto di pillole al giovane.

Invece di citare gli avvocati difensori di Cater e Martinson, si può dire che “entrambe le donne sono state liberate dopo che le loro condanne sono state riesaminate in base alla nuova legge sull’omicidio del Minnesota”. La nuova legge sulla complicità in un omicidio permette che solo coloro che commettono direttamente un omicidio o che lo aiutano direttamente possano essere accusati. Inoltre, la nuova legge può essere applicata retroattivamente a coloro che sono già in prigione.

La famiglia di Elder ha presentato una dichiarazione dell’impatto della vittima in tribunale, il che ha portato alla riduzione delle condanne di Cater e Martinson. Cater ha ricevuto oltre 5 anni di prigione, mentre la condanna di Martinson è stata ridotta a quasi 5 anni. Entrambe le donne sono state rilasciate lo stesso giorno, prima del previsto.

La nuova legge mira a garantire che i principali responsabili di un omicidio affrontino le conseguenze più gravi. Secondo la procuratrice della contea di Hennepin, Mary Moriarty, si riconosce il ruolo esatto che hanno svolto nel crimine. Tuttavia, la madre di Corey Elder, Bobbie Elder, crede che il sistema di giustizia penale abbia fallito suo figlio. “Megan Cater e Brianna Martinson sono state le menti dietro gli eventi che hanno portato all’omicidio di mio figlio”, ha detto.

In sintesi, le donne sono state liberate a seguito della ridefinizione della legge sulla complicità in un omicidio in Minnesota, il che ha comportato una riduzione delle loro condanne. La famiglia della vittima sostiene che queste donne fossero le principali responsabili del crimine, affermando che hanno pianificato e assicurato la presenza di un’arma. La nuova legge cerca di garantire che coloro che commettono direttamente un omicidio siano coloro che affrontano le conseguenze più gravi.

Domande frequenti sulla nuova legge sulla complicità in un omicidio nel Minnesota: